#CuraItalia: premio lavoratori marzo 2020

Con la circolare n.8/E l’Agenzia delle Entrate (avente oggetto il Decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 recante “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”) ha fornito i primi chiarimenti relativi al premio ai lavoratori dipendenti, che hanno svolto il proprio lavoro…

DUE ANNI IN PIÙ AL FISCO PER I PROPRI CONTROLLI

L’amministrazione finanziaria avrà due anni di tempo in più per accertare le dichiarazioni e gli altri adempimenti dei contribuenti: i poteri di controllo e rettifica che sarebbero scaduti alla fine del 2020 slitteranno di due anni, arrivando al 31 dicembre 2022. Il decreto Cura Italia all’art. 67 da una parte prevede la sospensione, per il…

LAVORO AL TEMPO DEL CORONAVIRUS: DOMANDE FREQUENTI

GODIMENTO FERIE E PERMESSI Ci sono dei dipendenti che si rifiutano di utilizzare le ferie perché vogliono andare in ferie ad agosto, possono farlo in questo momento di emergenza? La regolamentazione della fruizione delle ferie di solito è fissata dal CCNL o dal Contratto Collettivo Aziendale. In mancanza di diverse disposizioni, rientra nel potere direttivo…

PROVVEDIMENTI IN MATERIA GIUSLAVORISTA DEL DECRETO CURA ITALIA

Gentili clienti, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Cura Italia, n. 18 del 17/03/2020, recante “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”, CASSA INTEGRAZIONE ORDINARIA (CIGO) E ASSEGNO ORDINARIO L’art. 19 del decreto legge Cura Italia prevede che: i…

Decreto Salva Italia

A causa dell’evolversi della situazione sanitaria, il Governo ha disposto con decreto del 16 marzo i seguenti interventi a favore di famiglie, imprese e professionisti: Rinvio delle scadenze del 16 marzo: nessun contribuente oggi dovrà pagare imposte e contributi. Per imprese, professionisti, artigiani, commercianti con fatturato fino a 2 milioni di euro l’appuntamento con l’Iva…